06 Dicembre 2021
News
percorso: Home > News > Le nostre news

SERVIZI OSPEDALIERI: regolamentato il diritto allo sciopero

09-11-2021 11:01 - Le nostre news
Dopo un lungo periodo caratterizzato da forti tensioni tra le OO.SS e la direzione aziendale, sfociato nella rottura delle trattative, la proclamazione di 8 ore di sciopero e l’avvio di un ricorso per condotta antisindacale lo scorso 28 ottobre è stato firmato un accordo tra le parti con l’obiettivo di ripristinare un percorso di relazioni industriali virtuoso, improntate sul dialogo e la massima trasparenza. Con l’occasione è stato firmato un codice di regolamentazione per l’esercizio del diritto di sciopero per i lavoratori della Servizi Ospedalieri.
Si tratta di un’importante passo per colmare un’enorme lacuna che caratterizza il settore da troppo tempo, in un contesto dove a causa della mancanza di un regolamento di settore troppo spesso le aziende hanno agito con atti unilaterali di precettazione, violando la normativa in materia e di fatto negando un diritto garantito dalla nostra costituzione.
Se è stato raggiunto questo primo importante risultato è soprattutto grazie a i lavoratori della Servizi Ospedalieri, le RSU per l’importante contributo dato durate questo periodo di forti tensioni, a partire dalla consistente adesione agli scioperi della scorsa estate


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
icona chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Gentile Signore/a,
ai sensi del D.Lgs. 196/2003, sulla tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, il trattamento delle informazioni che La riguardano, sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e tutelando la Sua riservatezza e i Suoi diritti.
In particolare, i dati idonei a rivelare l’origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale, possono essere oggetto di trattamento solo con il consenso scritto dell’interessato e previa autorizzazione del Garante per la protezione dei dati personali (articolo 26).

torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio