23 Luglio 2024
person
Area Riservata Iscritti FILCTEM
visibility
News
percorso: Home > News > Le nostre news

Decontribuzione donne vittime di violenza ma...

20-06-2024 16:54 - Le nostre news
Emanata la circolare per gli sgravi contributivi previsti dalla Legge di Bilancio 2024 per l'assunzione delle donne vittime di violenza. Per accedere al beneficio, la donna deve essere disoccupata al momento dell'assunzione e percettrice del Reddito di Libertà.

Come Cgil siamo contrari alla scelta del Governo di limitare l'incentivo alle sole donne che percepiscono il Reddito di Libertà, rimangono escluse tutte quelle donne che non sono riuscite ad accedere a tale reddito per esaurimento dei fondi. Nessuna donna deve essere lasciata indietro e tutte devono avere la possibilità di ricominciare.

Nello specifico
Si tratta di una misura che prevede uno sconto del 100% dei contributi, fino ad un massimo di 8mila euro annui, per le aziende private che assumono donne vittime di violenza - inserite in un percorso di uscita dai maltrattamenti certificato dai centri antiviolenza riconosciuti - a tempo determinato e indeterminato, a tempo pieno o parziale e le trasformazioni da tempo determinato a indeterminato.

I benefici sono così erogati:
• assunzioni a tempo indeterminato per 24 mesi;
• assunzioni a tempo determinato per 12 mesi, ovvero per la durata del rapporto di lavoro fino a un massimo di dodici mesi;
• trasformazioni a tempo indeterminato di un precedente rapporto a termine, sia già agevolato che non agevolato, per 18 mesi a partire dalla data dell’assunzione a tempo
determinato.

L’agevolazione parte dal primo gennaio del 2024 e rimarrà in vigore fino al 31 dicembre 2026, ma potranno richiederne i benefici anche le donne che hanno percepito il reddito di libertà nel 2023.
Documenti allegati
Dimensione: 166,26 KB

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Gentile Signore/a,
ai sensi del D.Lgs. 196/2003, sulla tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, il trattamento delle informazioni che La riguardano, sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e tutelando la Sua riservatezza e i Suoi diritti.
In particolare, i dati idonei a rivelare l’origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale, possono essere oggetto di trattamento solo con il consenso scritto dell’interessato e previa autorizzazione del Garante per la protezione dei dati personali (articolo 26).

torna indietro leggi Informativa Privacy
 obbligatorio
generic image refresh