03 Agosto 2021
News
percorso: Home > News > Le nostre news

VERTENZA ENEL: per fermare la deriva

02-12-2020 11:20 - Le nostre news
PROSEGUE LA MOBILITAZIONE PER FERMARE LA DERIVA AZIENDALE E SALVAGUARDARE UN SERVIZIO PUBBLICO ESSENZIALE PER IL PAESE

Dal 2 dicembre 2020 al 18gennaio 2021 continua lo sciopero delle prestazioni di lavoro programmato,degli spostamenti di orario e delle prestazioni inore viaggio eccedenti il normale orario di lavorocon la sospensione durante il periodo di moratoria coincidente con le festività natalizie dal 20 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021

SCIOPERO GENERALE per l’intera giornata del 17dicembre 2020

In questo periodo verrannointensificatele iniziative sindacali per dare maggiore visibilità aquelle di mobilitazione:informativaeincontri con le forze politiche e parlamentari e con le Istituzioni a livello territoriale, comunicati stampa, iniziative e presidi presso le principali sedi Enel, blocco delle relazioni sindacali con tutte le società del Gruppo, fino ad interessare direttamente l’Amministratore Delegato Enel.Dobbiamo difendere una grande Azienda Italiana che deve mantenere al suo interno le attività che le sono state affidate in concessione per l’esercizio di un servizio pubblico essenziale, per dare la possibilità ai Giovani di avere un futuro in Enel e non in qualche società esterna e per garantire al Paese concreti investimenti nelle reti elettriche necessari per contribuire a riaccendere l’economia Italiana.SOSTENIAMO TUTTI UNITI QUESTA LOTTA SINDACALE A DIFESA DEL LAVORO DEI POSTI DI LAVORO E DELL’ECONOMIA.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Gentile Signore/a,
ai sensi del D.Lgs. 196/2003, sulla tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, il trattamento delle informazioni che La riguardano, sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e tutelando la Sua riservatezza e i Suoi diritti.
In particolare, i dati idonei a rivelare l’origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale, possono essere oggetto di trattamento solo con il consenso scritto dell’interessato e previa autorizzazione del Garante per la protezione dei dati personali (articolo 26).

torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio