23 Luglio 2024
person
Area Riservata Iscritti FILCTEM
visibility
News
percorso: Home > News > Le nostre news

Troppe le molestie sul lavoro

04-07-2024 09:24 - Le nostre news
Quando si dice che il patriarcato e il maschilismo non solo non sono morti ma dispiegano attivamente le loro infide armi vorremmo avere torto, ma purtroppo le conferme della loro esistenza arrivano quotidiane. I dati sulle molestie nei luoghi di lavoro sono lì a testimoniarlo. Lo dice una ricerca dell’Istat: oltre il 13% delle lavoratrici ne è vittima.
Non è casuale, che a subire molestie sul luogo di lavoro siano soprattutto le donne e che a metterle in atto siano in larga percentuale colleghi maschi, non raramente ‘superiori’ o datori di lavoro.

Le donne, aggiunge la dirigente sindacale, sono più discriminate, precarie e ricattabili nel mercato del lavoro.

Si può e si deve intervenire. Fondamentale è favorire l’acquisizione di consapevolezza e cambiare la cultura sessista e patriarcale, spesso presente nei luoghi di lavoro, anche al fine di contrastare la colpevolizzazione delle donne vittime di molestie. La formazione è quindi necessaria: da tempo stiamo chiedendo di inserire un modulo specifico per il contrasto alla violenza e alle molestie, nella formazione obbligatoria su salute e sicurezza. La percezione di mancanza di punti di riferimento e di supporto rende ancora più difficile per le vittime fare emergere e denunciare gli abusi. Per questo formare il personale, le delegate e i delegati sindacali e creare contesti di lavoro protetti e non giudicanti deve essere uno specifico impegno del sindacato

Documenti allegati

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Gentile Signore/a,
ai sensi del D.Lgs. 196/2003, sulla tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, il trattamento delle informazioni che La riguardano, sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e tutelando la Sua riservatezza e i Suoi diritti.
In particolare, i dati idonei a rivelare l’origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale, possono essere oggetto di trattamento solo con il consenso scritto dell’interessato e previa autorizzazione del Garante per la protezione dei dati personali (articolo 26).

torna indietro leggi Informativa Privacy
 obbligatorio
generic image refresh